Archivi tag: tiziano scarpa

Vita da Lettore – Una storia felice…riepilogo letture 2009

Annata 2009

83 titoli

Dicembre   (  7 titoli  )

invisible monstersInvisible monsters

Chuck Palahniuk

***  commento

27 dicembre 2010

.

il mugnaio urlante

Il mugnaio urlante

Arto Paasilinna

*****  commento

26 dicembre 2009

.

indignazione

Indignazione

Philip Roth

****  commento

20 dicembre 2009

.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri, riepilogo letture, self tracking, vita

Vita da Lettore – Una storia felice…riepilogo letture 2010

Annata 2010

71 titoli

Dicembre   ( 4 titoli  )

frankensteinFrankenstein

Mary Shelley

****  commento

31 dicembre 2010

.

la caffettiera del masochista

La caffettiera del masochista

Donald A. Norman

****  commento

23 dicembre 2010

.

appunti di un venditore di donneAppunti di un venditore di donne

Giorgio Faletti

****  commento

17 dicembre 2010

.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri, riepilogo letture, self tracking, vita

Letture Novembre 2010

01 novembre 2010

Le Cose Fondamentali –  Tiziano Scarpa

16 novembre 2010

La Caduta dei Giganti –  Ken Follett

21 novembre 2010

Come Funzionano i Romanzi –  James Wood

Lascia un commento

Archiviato in libri, riepilogo letture

Le Cose Fondamentali – Tiziano Scarpa

E’ in questo il momento che ha segnato un passaggio netto nel mio stato d’animo che da malinconico è diventato rabbioso.

Questa frase e questo atteggiamento sono più ricorrenti e attuali che mai, come se il non dire nulla a nessuno in modo da non avere mai un parere contrario, fosse la panacea di tutti i problemi.

Il problema è che la gente è sempre più piena di sé e personalizza tutto, anche i discorsi generici.

Qualsiasi decisione uno prenda per un qualsiasi motivo, si corre sempre il rischio che quella decisione venga interpretata e personalizzata.

Si arriva al paradosso che spesso capita di non riuscire a convincere le persone che il loro atteggiamento o le loro azioni, non hanno avuto nulla a che vedere con la decisione presa.

Il protagonista di questo libro ha come scopo personale quello di illuminare in un certo senso la vita del figlio mettendolo a conoscenza delle proprie esperienze e invece si scopre essere uno dai tanti, tantissimi che si risentono delle critiche.

E allora cosa vuoi scrivere a tuo figlio? Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Letture Luglio 2010

04  luglio 2010

Il Vangelo secondo Gesù Cristo –  José Saramago

08  luglio 2010

Cosa voglio da Te –  Tiziano Scarpa

13  luglio 2010

Il Fantasma esce di Scena –  Philip Roth

25  luglio 2010

Suttree –  Cormac McCarthy

Lascia un commento

Archiviato in libri, riepilogo letture

Cosa Voglio Da Te – Tiziano Scarpa

Niente di eccezionale questo libro di Tiziano Scarpa, anzi.

Una serie di episodi/racconti che personalmente non mi hanno appassionato per niente.

L’uscita del libro risale al 2003, lo stesso anno di pubblicazione del romanzo Kamikaze d’Occidente.

Ho trovato diverse cose che accomunano queste due opere, in particolare il sesso che la fa da protagonista e a volte, specialmente in questa raccolta di racconti, sconfina nel morboso.

Molto meglio il romanzo.

Tornando ai racconti, direi che l’unico a piacermi è stato l’ultimo, il più lungo, il più articolato e quello con la storia migliore.

3 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

Venezia è un Pesce – Tiziano Scarpa

Questo librettino è fantastico!

Si tratta di una guida alternativa alla città di Venezia. Il volume è strutturato in capitoli nei quali il lettore-visitatore viene invitato a muoversi attraverso la città utilizzando tutte le parti del corpo e tutti i sensi che abbiamo a disposizione.

A fine lettura, l’insieme degli aneddoti e delle curiosità raccontate, costituisce una sorta di visita non virtuale ma in un certo senso interiore, perchè tutti gli aspetti hanno un filo comune che li lega. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

Stabat Mater – Tiziano Scarpa

Il libro è sostanzialmente un omaggio ad Antonio Vivaldi.

Il compositore collaborò per diversi anni con l’Ospedale della Pietà, uno degli orfanotrofi di Venezia, scrivendo musica per le orfanalle.  In questi istituti le ragazze venivano avviate agli studi, ai mestieri e alle arti, per lo meno le più talentuose, in  maniera da crearsi quella piccola “dote” che forse avrebbe concesso loro di essere scelte come moglie da qualche persona per bene.

Scarpa prende l’idea da una biografia di Anna Maria dal Violin ( scritta da Barbara Quick ) l’allieva più famosa di Vivaldi, per immaginare la storia raccontata in questo libro. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri