Archivi tag: letture 2011

Letture Agosto 2011

11 agosto 2011

Tutto su Stephen King   –  Bev Vincent  ( 3h 30m )

13 agosto 2011

Oblio   –  David Foster Wallace  ( 14h 50m )

15 agosto 2011

La Cittadina dove il Tempo si è Fermato   –  Bohumil Hrabal  ( 4h 33m )

28 agosto 2011

La Ricerca   –  Nikos Thèmelis  (  10h 54m )

31 agosto 2011

Ritorna Dottor Caligari   –  Donald Barthelme  (  4h 45m )

Lascia un commento

Archiviato in libri, riepilogo letture

Ritorna Dottor Caligari – Donald Barthelme

Donald Barthelme richiede ispirazione, non lo si può leggere nei ritagli di tempo.

E’ necessario quindi trovare o aspettare il momento giusto e solo allora cominciare uno dei suoi libri.

Questo in particolare contiene 14 racconti molto diversi tra loro, tanto che è difficile farne un quadro generale .

Lo stile di scrittura è apparentemente semplice, fatto spesso di dialoghi e quasi mai di lunghe spiegazioni.

Un racconto di Barthelme è in realtà una lunga serie di frecciate che arrivano all’improvviso partendo da punti diversi.

Poche volte c’è un filo logico che viene seguito: a seconda dei casi il racconto, o il dialogo, può subire variazioni di tempo, di luogo o di protagonisti nel breve passaggio da una frase all’altra.

Ne risulta un insieme che può suscitare curiosità o distacco. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Bambino Bruciato – Stig Dagerman

Stig Dagerman è morto suicida all’età di 31 anni quando stava attraversando una fase di pieno successo.

La lettura di questa breve nota biografica è stata la cosa che mi ha fatto decidere di leggere il libro.

La storia raccontata è quella di una famiglia dove il figlio ormai ventenne non riesce a trovare un proprio equilibrio dopo la morte prematura della madre.

Il padre invece pensa ad un nuovo matrimonio, per la precisione con quella che probabilmente già era la sua amante quando la moglie era ancora in vita e malata.

Bengt, il figlio e protagonista della storia, non trova pace in nessun modo e mette in scena tutta una serie di atteggiamenti apparentemente logici se visti nel breve termine, ma in realtà distruttivi se presi con l’ottica del lungo periodo.

Ecco quindi che viene giustificata la sua passione per case su isole innevate con vacanze allargate alla futura nuova matrigna in luoghi lontani dalle masse di  turisti.

Tante sono le piccole cose che potrebbero far pensare col senno di poi a richieste d’aiuto camuffate da atteggiamenti aggressivi: episodi riguardanti vecchi abiti della madre oppure il rapporto con il cane della coppia o ancora un tentato suicidio non molto deciso. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

La Ricerca – Nikos Thèmelis

“Se è per trovare ciò che cerchi, allora vai. Se non cerchi niente, prima trova perchè non cerchi niente”.

Questa frase detta dal protagonista Kilos al suo padrone e miglior amico Vaios nel momento in cui quest’ultimo esprime l’intenzione di partire per la Germania, è forse la più significativa del libro.

Come dice il titolo dell’opera, il tema del romanzo è la ricerca.

Ogni personaggio, come del resto tutti nella vita, è alla ricerca di qualcosa, forse di una propria realizzazione, forse di altro; chi insegue il potere, chi l’amore, chi il sapere, chi la ricchezza.

Il romanzo è ambientato negli anni che vanno dal 1880 al 1920 circa e la zona nella quale hanno luogo gli avvenimenti è principalmente quella al confine tra la Grecia e la Turchia.

Il contesto storico vede una comunità multietnica (greci, turchi, circassi, armeni, ecc.) che cerca di far convivere le varie componenti in maniera non distruttiva, anche se sullo sfondo le difficoltà e le problematiche sono sempre ben presenti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Letture Luglio 2011

02 luglio 2011

Gotico Americano   –  William Gaddis  ( 8h 31m )

09 luglio 2011

La Fine Della Strada  –  John Barth  ( 5h 53m )

16 luglio 2011

Un Romagnolo Sul Cammino Di Santiago De Compostela  – Luigi Manara  ( 1h 58m )

17 luglio 2011

In Un Milione Di Piccoli Pezzi  –  James Frey  ( 12h 01m )

24 luglio 2011

Aria Sottile   –  Jon Krakauer  ( 8h 49m )

29 luglio 2011

Firmino   –  Sam Savage  ( 4h 41m )

Lascia un commento

Archiviato in libri, riepilogo letture

L’Uomo Di Vento – Emmanuel Dongala

Mankunku è il nome del protagonista di questo romanzo.

E’ nato in un villaggio nel cuore del Continente Nero in un periodo nel quale la cosiddetta civiltà non è ancora arrivata.

Grazie ad alcune doti personali e alla famiglia che lo cresce, il protagonista del romanzo diventa un protagonista anche all’interno della propria comunità.

Testardo, efficiente, innovativo, il temperamento del giovane lo porta ad una duplice condizione.

Da un lato riesce in tutto ciò in cui si cimenta: ottimo cacciatore, ottimo fabbro e uomo di medicina; dall’altro le sue capacità personali e la sua fiducia nell’uomo in senso generale lo portano a scontrarsi con le tradizioni antiche e con gli uomini che con furbizia le sostengono per convenienze personali.

Inizia così un percorso difficile e pieno di episodi drammatici che si inaspriscono quando arriva l’uomo bianco a colonizzare il Paese.

E’ una vera e propria riduzione in schiavitù che viene avallata dai capi villaggio che vendono la propria gente allo straniero per convenienza e gloria personale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Aria Sottile – Jon Krakauer

Per veri appassionati del genere; tutta la parte iniziale sembra una lunga preparazione alla tragedia.

Dopo tutto il libro esiste per questo: una lunga e dettagliata cronaca che deve raccontare quanto accaduto sulla vetta del mondo alcuni anni fa.

A volte però, nonostante si sia consapevoli del finale, capita di isolarsi un attimo e di ritrovarsi immersi in paesaggi da sogno con il cuore pieno di adrenalina al solo pensiero della scalata.

Sembra quasi di essere sul posto e fare parte della spedizione.

Ci si prepara pensando all’altitudine e a quel punto così alto che incute tanto rispetto.

Poi improvvisamente si emerge da quest’atmosfera sognante e ci si rende conto di essere alle prese con il racconto di un sopravvissuto e tutto diventa pesante ed angoscioso.

E’ la quiete prima di una tempesta che sappiamo non risparmierà molte persone.

Ecco allora che la lettura torna attenta, lenta e quasi speranzosa in un finale diverso dalla cruda cronaca. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

A Occhi Bassi – Tahar Ben Jelloun

Le mie aspettive quando ho preso in considerazione la lettura di questo libro erano quelle di riuscire a farmi un’idea della letteratura africana e di quali fossero i soggetti utilizzati dagli scrittori di quella parte del mondo per fare conoscere la propria gente e la propria storia.

La mia scelta era caduta su due libri in particolare: “A occhi bassi” appunto di Tahar Ben Jelloun e “L’uomo di vento” di Emmanuel Dongala.

Devo dire che il secondo ha risposto meglio alle mie esigenze.

“A occhi bassi” invece è la storia di una bambina prima e di una donna poi, che vive la propria vita attraversando diverse situazioni ambientali.

La parte iniziale racconta la conflittualità con la vecchia zia e le abitudini e le pratiche quotidiane del povero villaggio nel quale vivono.

Ci sono episodi tragici, qualche situazione surreale, vendette, speranze, delusioni; probabilmente non manca nulla per rendere la storia appassionante. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Letture Maggio 2011

01 maggio 2011

La Vita Autentica   –  Vito Mancuso  ( 3h 34m )

06 maggio 2011

Il Secondo Aereo: 11 Settembre   –  Martin Amis  ( 6h 04m )

19 maggio 2011

La Vendetta   –  Agota Kristof   ( 1h 13m )

21 maggio 2011

L’Anno Della Lepre   –  Arto Paasilinna  ( 4h 31m )

Lascia un commento

Archiviato in libri, riepilogo letture

Notte Buia Niente Stelle – Stephen King

Finalmente Stephen King si toglie da quel canale ripetitivo che per lungo tempo gli ha fatto scrivere sostanzialmente sempre lo stesso libro.

In questa raccolta di racconti lunghi infatti, lo scrittore torna in un certo senso alle origini spezzando una catena che stava stancando.

A parte la prima storia che richiama quel qualcosa di soprannaturale ormai divenuto un classico delle sue opere, gli altri racconti sono più realistici e coinvolgono persone “normali”.

Tutto risulta credibile e questo ogni tanto non guasta neanche nell’opera di King. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri