Archivi tag: genere racconti

Scorre la Senna – Fred Vargas

scorre la sennaProbabilmente sarà un semplice fattore personale, ma quando si comincia a leggere un libro e dopo una decina di pagine, trovandosi davanti ad un vecchio e inusuale vagabondo che passa la giornata sulla panchina posta di fronte ad un commissariato mangiando pistacchi e bevendo birra, si interrompe la lettura, si esce e si va a comprare precisamente pistacchi e birra al supermercato più vicino appena prima dell’ora di chiusura, che dire?

Tra le tante cose che possono venire in mente, una di sicuro è che quel libro non è passato inosservato.

Forse non sarà fantastico, né tantomeno assimilabile ad altri lavori della Fred Vargas, ma Scorre la Senna il proprio dovere l’ha fatto: quello di uscire dal mucchio.

Non sarà neppure merito dell’autore, autrice in questo caso, essendo tutto girato nella testa ( e nello stomaco ) del lettore, ma in futuro questo libro sarà nei miei ricordi come quello per il quale sono uscito a fare spese.

Dunque un libro che si distinguerà dagli altri per un nobile valore.

Tempo di lettura: 2h 07m

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Donne e Uomini – Richard Ford

donne e uominiSono rimasto soddisfatto da questa mia prima lettura di Richard Ford.

Donne e uomini è un libro costituito da un insieme di tre racconti accomunati dal dialogo interiore dei protagonisti.

In particolar modo il primo e l’ultimo, intitolati rispettivamente Il donnaiolo e Occidentali, hanno molto in comune sia come soggetto che come ambientazione.

Gran parte degli avvenimenti infatti trova un suo svolgimento nel centro di Parigi e in entrambi i casi si parla di donne e di uomini che attraversano crisi personali o di coppia.

Il secondo racconto, che porta il titolo di Geloso, è invece una storia differente dalle altre due, sia per il protagonista che per l’evoluzione vera e propria della vicenda, tanto che alla fine del libro appare non molto in linea con il resto.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

H/H – Banana Yoshimoto

H-HIl libro è diviso in due racconti lunghi: Hard-Bolied e Hard-Luck.

Una caratteristica degli autori giapponesi da me incontrati è costituita da aspetti surreali, fantastici, a volte astratti.

I sogni, le visioni, il sesto senso ed altre percezioni, sono all’ordine del giorno nei loro racconti.

Spesso le sensazioni hanno più valore degli avvenimenti veri e propri, dunque il fatto che un certo evento si sia verificato veramente oppure sia solamente il frutto di un pensiero astratto, di un sogno o di una visione, non è importante più di tanto.

Non è la ricerca della verità che conta, ma il lavoro interiore che si innesca nella mente dei personaggi.

E’ grazie a queste sensazioni e a questo dialogo interiore che impariamo a conoscerli e il nostro modo di vedere e di pensare ce li rende più o meno simpatici.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Il Dilemma di Benedetto XVI – Autori Vari

il dramma di benedetto xviCon le dimissioni annunciate dal Papa pochi giorni fa era inevitabile che questo libro, uscito per la precisione nel 1978, destasse curiosità e tornasse in auge tra i lettori più appassionati.

E’ opportuno precisare immediatamente che al suo interno non c’è nulla di profetico, né di apocalittico, dunque alla larga i Giacobbo del momento assieme a tutta la loro compagnia di templari, piramidi, maya e cerchi nel grano.

Detto questo è possibile fare un sereno commento al libro, dicendo che è costituito da una raccolta di nove racconti, dei quali il primo è quello che dà il titolo al volume.

Gli autori sono diversi, così come i generi:

Il dilemma di benedetto XVI di Herbie Brennan è un racconto ambientato in un futuro in cui una nuova nazione autoritaria sta prendendo sempre più forza;

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

L’Analfabeta – Agota Kristof

l'analfabetaL’analfabeta è una breve raccolta di racconti autobiografici di Agota Kristof.

Si tratta di pillole di vita vissuta attraverso le quali il lettore può scoprire le difficoltà attraversate dalla brava autrice ungherese venuta a mancare solo pochi mesi fa.

Un modo per avvicinarsi alla scrittura della Kristof e per cercare di decodificare quel suo modo cupo di raccontare le storie.

La raccolta comprende undici brevi capitoli nei quali si ripercorre buona parte della sua vita: la prima infanzia con la capacità di leggere fin dalla tenera età di quattro anni, il collegio, la morte di Stalin, la fuga verso l’Austria, l’arrivo in Svizzera, la prima pubblicazione, ecc.

Leggendo con superficialità la prima parte si potrebbe arrivare alla conclusione che le storie da lei abitualmente raccontate, spesso così crude e senza speranza, siano una diretta conseguenza dei suoi trascorsi; facendo più attenzione però, ci si accorge di una innata predisposizione:

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Bartleby Lo Scrivano – Herman Melville

Bartleby lo scrivano è forse lo scritto più famoso di Herman Melville dopo quel Mody Dick da tempo entrato nei libri di scuola di tutto il mondo.

Un racconto di per sé piuttosto breve che però è diventato uno dei più discussi in assoluto della letteratura americana.

In questa edizione Feltrinelli la cosa che più mi ha colpito è stata la vastità delle interpretazioni che sono state date del racconto.

Si tratta di ben 88 piccole note riportate nel finale del libro e che a mio personalissimo parere non fanno che dimostrare due cose ben distinte:

la prima è che ciascuno può avere visioni, giudizi e chiavi di lettura diverse a seconda della propria esperienza e della propria capacità di immedesimarsi;

la seconda è che spesso i cosiddetti critici non sanno ciò che dicono.

Nelle decine e decine di commenti riassunti nel libro, le vicende che vedono protagonista il signor Bartleby e l’avvocato per lungo tempo suo datore di lavoro, hanno interpretazioni estremamente diversificate e lontano da qualsiasi logica comune.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Quel Colore Delle Foglie In Autunno – Marco Valenti

Come ripeto ogni volta che scrivo un commento, i racconti non sono il mio genere preferito pertanto, seppur inconsciamente, in qualche maniera quando prendo in mano una raccolta di storie brevi, un po’ questa cosa mi condiziona.

Non sono mai riuscito a capire bene quale fosse il miglior ritmo di lettura: ho provato a leggere qualche racconto nel corso della stessa serata e ho provato a leggerne uno solo per giorno, per non parlare delle varie situazioni intermedie.

Ebbene, quasi mai sono uscito soddisfatto da questi miei tentativi.

E allora cerco di concentrarmi su altre cose, quelle che magari nei romanzi più complessi non ricevono un’attenzione così impegnata da parte mia essendo probabilmente in quelle occasioni più  concentrato sulla storia.

Una su tutte è certamente l’atmosfera di fondo che avvolge i racconti e che contribuisce ad instaurare quel clima poi determinante nel modo di porsi verso la lettura. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Ritorna Dottor Caligari – Donald Barthelme

Donald Barthelme richiede ispirazione, non lo si può leggere nei ritagli di tempo.

E’ necessario quindi trovare o aspettare il momento giusto e solo allora cominciare uno dei suoi libri.

Questo in particolare contiene 14 racconti molto diversi tra loro, tanto che è difficile farne un quadro generale .

Lo stile di scrittura è apparentemente semplice, fatto spesso di dialoghi e quasi mai di lunghe spiegazioni.

Un racconto di Barthelme è in realtà una lunga serie di frecciate che arrivano all’improvviso partendo da punti diversi.

Poche volte c’è un filo logico che viene seguito: a seconda dei casi il racconto, o il dialogo, può subire variazioni di tempo, di luogo o di protagonisti nel breve passaggio da una frase all’altra.

Ne risulta un insieme che può suscitare curiosità o distacco. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Notte Buia Niente Stelle – Stephen King

Finalmente Stephen King si toglie da quel canale ripetitivo che per lungo tempo gli ha fatto scrivere sostanzialmente sempre lo stesso libro.

In questa raccolta di racconti lunghi infatti, lo scrittore torna in un certo senso alle origini spezzando una catena che stava stancando.

A parte la prima storia che richiama quel qualcosa di soprannaturale ormai divenuto un classico delle sue opere, gli altri racconti sono più realistici e coinvolgono persone “normali”.

Tutto risulta credibile e questo ogni tanto non guasta neanche nell’opera di King. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

La Vendetta – Agota Kristof

Agota Kristof è senza dubbio conosciuta dal grande pubblico per il fantastico e cupo romanzo Trilogia della città di K.

Ma la Kristof in questo piccolo libretto pieno di racconti molti brevi, dalle due alle quattro pagine in tutto, si rivela essere ancora più cupa.

La quarta di copertina, seppur esplicativa, non rende pienamente l’idea del clima che si respira leggendo le storie raccontate nel libro:

Solitudini, alienazioni, fratture, perdite: venticinque brevissimi e fulminanti racconti in cui Agota Kristof esprime il disagio più profondo con i toni del grottesco e del surreale con la sua consueta capacità di arrivare all’anima delle cose.Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri