Archivi tag: genere poliziesco

Scorre la Senna – Fred Vargas

scorre la sennaProbabilmente sarà un semplice fattore personale, ma quando si comincia a leggere un libro e dopo una decina di pagine, trovandosi davanti ad un vecchio e inusuale vagabondo che passa la giornata sulla panchina posta di fronte ad un commissariato mangiando pistacchi e bevendo birra, si interrompe la lettura, si esce e si va a comprare precisamente pistacchi e birra al supermercato più vicino appena prima dell’ora di chiusura, che dire?

Tra le tante cose che possono venire in mente, una di sicuro è che quel libro non è passato inosservato.

Forse non sarà fantastico, né tantomeno assimilabile ad altri lavori della Fred Vargas, ma Scorre la Senna il proprio dovere l’ha fatto: quello di uscire dal mucchio.

Non sarà neppure merito dell’autore, autrice in questo caso, essendo tutto girato nella testa ( e nello stomaco ) del lettore, ma in futuro questo libro sarà nei miei ricordi come quello per il quale sono uscito a fare spese.

Dunque un libro che si distinguerà dagli altri per un nobile valore.

Tempo di lettura: 2h 07m

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Il Giorno Della Civetta – Leonardo Sciascia

il giorno della civettaQuesto è il punto su cui bisognerebbe far leva. È inutile tentare di incastrare nel penale un uomo come costui: non ci saranno mai prove sufficienti, il silenzio degli onesti e dei disonesti lo proteggerà sempre. Ed è inutile, oltre che pericoloso, vagheggiare una sospensione di diritti costituzionali. Un nuovo Mori diventerebbe subito strumento politico- elettoralistico, braccio non del regime, ma di una porzione del regime. Qui bisognerebbe sorprendere la gente nel covo dell’inadempienza fiscale come in America.

Ma non soltanto le persone come Mariano Arena e non soltanto qui in Sicilia.

Bisognerebbe di colpo piombare sulle banche; mettere mani esperte nelle contabilità, generalmente a doppio fondo, delle grandi e delle piccole aziende. E tutte quelle volpi, vecchie e nuove, che stanno a sprecare il loro fiuto dietro le idee politiche, sarebbe meglio si mettessero ad annusare intorno alle ville, le automobili fuoriserie, le mogli, le amanti di certi funzionari: e confrontare quei segni di ricchezza agli stipendi e tirarne il giusto senso.

Soltanto così ad uomini come don Mariano comincerebbe a mancare il terreno sotto i piedi. In ogni altro paese del mondo, una evasione fiscale come quella che sto constatando, sarebbe duramente punita. Qui con Mariano se ne ride, sa che non gli ci vorrà molto ad imbrogliare le carte.

Questo scriveva Leonardo Sciascia nel 1961, questo era il ragionamento del capitano Bellodi nella sua opera più conosciuta: Il giorno della civetta. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Appunti di un Venditore di Donne – Giorgio Faletti

Finalmente un libro di Giorgio Faletti che sono riuscito a gustarmi!

Non che gli altri non mi fossero piaciuti, solo che tutte le volte leggendo pagina dopo pagina, ho sempre avuto quella sensazione di già sentito.

Come quando ad un certo punto si riesce a prevedere cosa stia per succedere e ci si accorga che quel libro lo si era già letto molto tempo prima.

Ecco, i precedenti libri di Faletti mi avevano dato questa sensazione.

Di Io uccido ho il ricordo di una storia simile in un qualche libro o racconto in stile horror-thriller letto in gioventù e Niente di vero tranne gli occhi fin da subito mi ha riportato ad un film horror che ricordo ancora abbastanza bene anche se non ne ho ancora individuato il titolo. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

Come Vivono i Morti – Derek Raymond

La prima parte non è male, ammesso che si sia appassionati del genere.

Il personaggio principale è solo in parte originale, specie nel modo di porsi verso gli altri.

Per molti altri aspetti invece, le esperienze personali, il disinteresse per la carriera, i bruschi modi, ricorda lo stereotipo del poliziotto di strada che si sporca le mani.

La vicenda non è molto ricca di colpi di scena, le cose accadono abbastanza linearmente. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Chourmo – Jean-Claude Izzo

Ho letto questo libro senza sapere che si trattava del secondo episodio di una trilogia che ha come protagonista lo stesso personaggio: Fabio Montale.

Non leggendo mai le trame e i commenti prima di affrontare un libro, questa cosa ogni tanto mi accade.

Poco male, in fondo questo volume può tranquillamente essere considerato un romanzo a sé stante.

Solamente la presentazione ufficiale del protagonista manca, anche se durante lo svolgimento della storia, questa lacuna viene colmata. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Il Treno Della Notte – Martin Amis

Si tratta di un giallo, un caso di dubbio suicidio, dove la protagonista principale è una poliziotta.

La particolarità di questo libro sta proprio nel fatto che lo scrittore si metta nei panni di una donna poliziotto e la faccia parlare in prima persona con tanto di pensieri e dialogo interiore.

Uno scrittore uomo e una protagonista femminile, un’operazione molto difficile che Amis risolve furbescamente, presentando una donna il più mascolina possibile. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Il Ricatto – John Grisham

Dopo qualche divagazione, sportiva e non, Grisham torna al suo argomento classico, ossia il legal-thriller.

Questo suo ultimo libro non è molto originale, anzi ricorda moltissimo “Il Socio”.  Stessa atmosfera, stesso tipo di tensione, in alcuni momenti anche stesso tipo di vicenda.

Tuttavia il genere mi piace sempre molto, specialmente perchè negli ultimi anni ho diversificato molto le mie letture e quindi probabilmente sono riuscito a non farne indigestione, perciò il mio giudizio è positivo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri