Archivi tag: genere biografico

Marty Feldman – Robert Ross

marty feldmanI bei vecchi tempi sono belli solo quando sono passati.

La biografia di Marty Feldman ricalca la falsariga di molti altri personaggi famosi, in modo particolare dei comici: spesso l’uomo che va in scena è molto diverso da quello che vive il quotidiano e spesso l’allegria che riescono a trasmettere al pubblico non corrisponde a quella nel loro cuore.

Nel caso di Marty Feldman le cose stanno un po’ a metà; Robert Ross, autore del libro, racconta bene soprattutto l’adolescenza del ribelle Martin che spazia tra esperienze e iniziative a dir poco stravaganti.

Le notti passate dove di regola dovevi legare gli scarponi alla branda per evitare che te li fregassero. E anche la giacca e i pantaloni finivano con te sotto le lenzuola se volevi ritrovarli la mattina successiva. Dopodiché potevi sdraiarti in questo abominevole dormitorio.

Per non parlare delle fughe verso Parigi, all’epoca città simbolo per artisti ed intellettuali, alla ricerca di qualcosa che non riusciva a trovare tra recitazione e musica jazz.

All’età di sedici anni Marty aveva già sperimentato la vita dell’artista.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Un Giorno Della Mia Vita – Bobby Sands


Ore 13:30 sala mensa: uno dei luoghi in assoluto meno adatti alla lettura.

Sedie che si spostano, colpi sul pavimento, odori che distraggono, parole che coinvolgono, forchette che tintinnano; un rumore continuo che non lascia pace.

Eppure basta leggere le prime poche righe del racconto in prima persona di Bobby Sands per avere una sensazione strana.

E’ come se una mano invisibile avesse girato una manopola e abbassato il volume della stanza.

Il silenzio dell’allodola è un film italiano del 2005 che cerca di rendere un’idea delle condizioni a cui venivano sottoposti i prigionieri irlandesi nelle prigioni inglesi.

Ci riesce tutto sommato abbastanza bene, ma non si sofferma  quasi per nulla sugli aspetti esterni della cosa, né tantomeno riesce a trasmettere le sensazioni e le difficoltà psicologiche dei carcerati.

Nel libro Un giorno della mia vita, invece, avviene esattamente questo, perciò andrebbe letto subito dopo aver visto il film, in maniera tale da riuscire a ben immedesimarsi sia negli aspetti psicologici (fonte libro) che in quelli pratici delle condizioni delle celle e dei trattamenti (fonte film). Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Steve Jobs – Walter Isaacson

Per uno come me che da sempre ha sentito il richiamo della tecnologia, della innovazione e dei numeri in generale, leggere un libro come questo è manna che cade dal cielo.

Non tanto per la figura di Steve Jobs in sé e per tutto ciò che ha rappresentato, quando per l’atmosfera e l’entusiasmo che si respirano leggendo di ragazzi che passano le notti chiusi in un garage a coltivare la propria passione.

Questa è la cosa che forse mi manca maggiormente e mi accorgo di come una lettura del genere riesca a trasmettermi una carica incredibilmente positiva facendo nascere in me la voglia di riprendere in mano progetti da troppo tempo messi in un cassetto, per non parlare di sperimentazioni di vario genere che vagano per la mente da diverso tempo.

E’ il concetto del pioniere che si muove verso direzioni sconosciute.

Ci sono tante cose che mi suonano famigliari in questa storia.

L’escalation come uomo di successo di Steve Jobs non mi tocca più di tanto, ma dal punto di vista tecnico ci sono tante cose che rievocano ricordi di gioventù.

L’entrata in scena dei computer mi ha visto in qualche modo coinvolto in molti degli scenari qui trattati. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Tutto su Stephen King – Bev Vincent

Questo bel libro si rivolge sia agli appassionati di Stephen King sia più in generale agli scrittori in erba.

I primi potranno trovare un volume pieno di aneddoti e curiosità che riguardano il loro scrittore preferito; i secondi invece, troveranno spunti ed incentivazioni psicologiche per proseguire con spinta rinnovata verso il sogno della vita.

Il libro è strutturato in 14 capitoli, ciascuno dei quali presenta una parte descrittiva, un insieme di fotografie spesso inedite, diverse immagini di documenti originali ed una busta trasparente che contiene alcuni fantastici allegati.

Si tratta spesso di riproduzioni di manoscritti originali o di corrispondenza tra l’autore ed il suo editor.

Il lettore appassionato viene a conoscenza degli avvenimenti principali della vita di King senza incappare in una lunga e monotona biografia.

In questo caso ci si trova di fronte solo a brevi accenni di vita, a quei piccoli fatti che hanno ispirato la nascita dei libri più importanti. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

Nel Mare Ci Sono I Coccodrilli – Fabio Geda

Questo libro di Fabio Geda è bello, interessante, coinvolgente e drammatico.

Racconta l’odissea di un ragazzo afgano che la madre decide di salvare dai talebani e dal loro regime autoritario.

Siamo qualche anno prima degli attentati alle torri gemelle e le condizioni di vita imposte dai barbalunga sono oppressive e senza via d’uscita.

Parte allora un viaggio che durerà diversi anni e che vedrà il piccolo Enaiatollah Akbari toccare Pakistan, Iran, Turchia, Grecia prima di giungere in Italia e trovare finalmente un posto dove vivere.

Tutto quanto coinvolgente dicevo, ma in sostanza non è un libro; o almeno non è a mio modo di vedere, un libro adatto per un premio come lo Strega. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri