Archivi categoria: musica

Oggi ascolto: U2 – U22 live album from fan

U22 1. ‘Even Better Than the Real Thing’
2. ‘The Fly’
3. ‘Mysterious Ways’
4. ‘Magnificent’
5. ‘Until the End of the World’
6. ‘I Still Haven’t Found What I’m Looking For’
7. ‘Stay (Faraway, So Close)’
8. ‘One Tree Hill’
9. ‘Beautiful Day’
10. ‘Elevation’
11. ‘Bad’
12. ‘All I Want is You / Love Rescue Me’
13. The Unforgettable Fire’
14. ‘Zooropa’
15. ‘City of Blinding Lights’
16. ‘MLK / Walk On’
17. ‘One’
18. ‘Where the Streets Have No Name’
19. ‘Ultra Violet (Light My Way)’
20. ‘With or Without You’
21. ‘Moment of Surrender’
22. ‘Out of Control’

 DUBLINO 25 luglio 2009

DSCN0202 DSCN0206 DSCN0236 DSCN0253

Lascia un commento

Archiviato in musica, oggi ascolto

Oggi ascolto: Alcest – Ecailles De Lune

Alcest - Ecailles de luneIn giornate come questa ascolto sempre l’album “Ecailles de lune” dei francesi Alcest.

1. Écailles De Lune (Part I)
2. Écailles De Lune (Part II)
3. Percées De Lumière
4. Abysses
5. Solar Song
6. Sur L’Océan Couleur De Fer

Un suono che nella sua alternanza di dolcezza e cattiveria dà una carica incredibile !!!

Lascia un commento

Archiviato in musica, oggi ascolto

The Black Heart Procession – Bologna 25 maggio 2011

Bella serata quella svoltasi ieri sera al teatro Perla di Bologna.

Per la seconda volta sono presente a un live dei Black Heart Procession.

Un paio di anni fa andai all’Estragon sempre a Bologna per un concerto in formazione completa; questa volta invece la serata prevedeva un duo acustico con voce, piano, chitarra…e sega.

Concerto molto diverso dalla volta scorsa, certamente più intimo e melodico.

Anche l’ambiente ha fatto la propria parte: non capita spesso infatti di assistere ad un live del genere comodamente seduti.

Non tantissima la gente intervenuta; una stima del tutto personale mi fa pensare ad un cinquecento spettatori circa, cosa che però ha contribuito a mantenere un clima piuttosto confidenziale in sala.

Il genere musicale del gruppo è ormai noto agli appassionati e personalmente non mi sento all’altezza di fare una critica specializzata.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in concerti, musica

Simple Minds – Tour 2010 – Battaglia Terme

Venerdì 6 agosto in concomitanza con il ben più imponente concerto degli U2 a Torino, c’è anche il live dei Simple Minds in quel di Battaglia Terme nei pressi di Padova per la tappa del tour che li vede impegnati durante questa estate 2010 anche in Spagna, Francia, Svizzera, Germania, Brasile e Olanda.

L’evento é il festival “Non Solo Rock” con ambientazione allestita presso il Parco S.Elena.

Un paio di camion che sfornano panini, un self-service con carne alla griglia, qualche primo piatto, un pò di pesce fritto, quattro o cinque chioschi di buona birra Forst e uno spiazzo adiacente un vecchio palazzo costituiscono la scenografia per la serata. Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in musica

Rock! – Pietro Negri Scaglione

Come comporre una discoteca di base.

Parere personale: la musica va ascoltata, non letta!
Ogni tanto ci ricado e leggo qualcosa dei critici musicali (mi capita anche col cinema) e tutte le volte che mi accade ne esco sempre con la stessa sensazione: o io non ci ho mai capito niente (questa è la più probabile) oppure sono molto superficiale e non mi interessa avere un quadro generale dell’argomento trattato (qui ho già più dubbi).
Nello specifico in questo libro, come anche negli altri del genere, ho trovato tutta una serie di collegamenti tra autori, produttori, manager, musicisti, ecc. che non è possibile discutere, se non avendo una preparazione veramente di livello professionale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in libri, musica, recensioni libri

Riflessioni su libri musica cinema

pensatoreMi capita spesso di pensare se i miei gusti e le mie preferenze siano condizionati o meno. Non intendo condizionati da fattori esterni, ma se in qualche maniera sono io a condizionare me stesso.
Cerco di spiegarmi: quando, dopo aver letto un libro, visto un film, ascoltato un brano musicale, mi trovo a riflettere, il mio giudizio è sincero e legato solo a quella lettura, quella visione o quell’ascolto oppure sono condizionato da qualcosa?
Certamente ognuno ha la propria storia e le proprie esperienze che influenzano la vita di tutti i giorni e incidono sul modo di comunicare da e verso l’esterno. Lo ritengo ovvio. Ma non è questo il punto. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in cinema, libri, musica, pensieri

The Cult – Bologna 29-09-2009

29-09-2009

Ho avuto modo l’altra sera, di assistere al concerto dei The Cult che ha visto nel concerto di Bologna l’unica data italiana.

L’organizzazione ha lasciato molto a desiderare. Nel sito si parlava di inizio concerto alle ore 21. L’apertura era prevista per le 20, poi posticipate alle 20:30. Il locale si è riempito immediatamente e da subito si è sentito un caldo infernale. Solo Alle 22:10, dopo più di un’ora e mezza dall’apertura e dopo oltre un’ora dall’orario comunicato come inizio spettacolo,  gli addetti si sono messi a fare il check-sound, ovviamente sommersi da un’infinità di insulti da parte del pubblico non informato di eventuali problemi tecnici.

Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in musica

Ferrara Buskers Festival

Venerdì 28 mi sono recato in quel di Ferrara per l’annuale Festival dei Buskers giunto ormai alla 22° edizione. I Buskers sono gli artisti di strada.
Per il 2009 erano attesi quasi 1000 artisti da più di 30 nazioni.
Qualche giocoliere, alcuni mimi e molti, moltissimi musicisti trovano spazio nelle vie e nelle piazze del centro della città estense.
Come scrive su Repubblica Chiara Pilati “ogni volta che si visita una città si incontra qualche artista di strada che canta e danza la propria storia e cultura. E’ difficile immaginare la sensazione di vederli esibirsi tutti insieme e trasformare una via di Ferrara in una polverosa strada della Guinea, il corso principale in un vicolo di Buenos Aires, girare l’angolo e trovarsi a Taiwan, in Svezia o in Kenia.” Eppure quello che può accadere è proprio questo.
Qualsiasi sia il motivo per cui si va per la prima volta a Ferrara, poi si ritorna perché al rientro ci si porta dei bellissimi ricordi. Ogni gruppo che si esibisce ha con sé una targa che ne indica il nome e la provenienza.
Gli artisti invitati sono 20 e si riconoscono per il colore giallo della targa che hanno vicino. Tutti gli altri hanno la targa rossa.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in musica