Il Mio Nome E’ Nessuno – Il Giuramento – Valerio Massimo Manfredi

Potevo riflettere, pensare, decidere, ma dovevo ammettere che una guerra per la donna più bella del mondo era l’unica che potesse avere senso.

Tutti quanti conoscono L’Odissea, chi più chi meno. Ci è stata propinata in molti modi: da studiare a scuola sul libro di epica oppure da vedere in televisione sotto forma di sceneggiato avventuroso in tempi in cui la definizione serie tv non era ancora in voga, per non parlare del cinema e della sua forma più classica: il lungometraggio.

Nei primi anni novanta venne anche realizzata una divertente parodia marcata mediaset,  con personaggi noti al pubblico televisivo.

Allora perché un’altra volta L’Odissea?

Perché dopo tanti anni la rievocazione di uno dei poemi per eccellenza delle letteratura classica non può fare male, anzi.

Valerio Massimo Manfredi è specializzato in romanzi storici e conosce perfettamente il periodo e i luoghi di riferimento avendone scritto già molto in molti dei suoi libri.

E’ uno scrittore che in questo genere di narrazione riesce sempre ad essere interessante e coinvolgente, basta lasciarsi andare e seguire il corso degli eventi pagina dopo pagina.

Questo suo ultimo lavoro prende il nome direttamente da una delle tante traduzioni del nome Ulisse e si compone di due volumi: il primo ha come sottotitolo Il Giuramento e racconta la vita di Ulisse, in questo caso però è meglio chiamarlo Odysseo, dall’infanzia fino ad arrivare alla caduta di Troia.

L’uscita del secondo volume, intitolato Il mio nome è Nessuno – Il Ritorno, è avvenuta nel settembre 2013 ed ovviamente tratta del lungo viaggio di ritorno verso Itaca.

Ma se ormai della trama si conosce tutto quanto, è proprio il caso di leggere questo libro?

E’ il caso sì!

Per prima cosa Il mio nome è Nessuno è un bel libro; la narrazione avviene in prima persona direttamente dal protagonista e questo porta il lettore a sentirsi più nel vivo della vicenda; in una parola è coinvolgente.

Dopodiché è avvincente perché, pur avendo sempre la consapevolezza di come andranno le cose, ci si ritrova ugualmente ad immaginare che possa accadere di tutto e quindi a sperare in cambiamenti inattesi e divagazioni rispetto alla storia classica.

Altro elemento da non trascurare è che, pur essendo vero che la storia è conosciuta da un grandissimo numero di persone,  pochi sono coloro che hanno conoscenza dei dettagli.

In fondo basterebbe fare qualche ricerca anche solo online, per avere informazioni più approfondite e togliersi alcuni dubbi, ma come si sa la pigrizia è fonte di ignoranza; ecco allora questo libro che si presenta come una facile opportunità per imparare nuove cose sull’avventura per eccellenza della letteratura classica e non solo.

Vale dunque la pena leggere questo libro per i dettagli in esso contenuti: le usanze, i rituali, i rapporti tra le persone, il modo di vestire, il cibo, le armi, i preparativi per le partenze e quelli per gli arrivi, il legame tra alcuni potenti e l’odio tra alcuni altri, la mitologia raccontata in modo semplice, ecc. ecc.

Al termine della lettura saremo più ricchi, almeno interiormente.

Tempo di lettura: 8h 01m

 

3 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

3 risposte a “Il Mio Nome E’ Nessuno – Il Giuramento – Valerio Massimo Manfredi

  1. C’è anche un “nessuno” di un autore misconosciuto eccolo qua:
    https://www.facebook.com/NessunoDanieleLeone

    Se volete leggere un’anteprima:
    http://danieleleone.altervista.org/fp-content/attachs/nessunodanieleleone44pgg.pdf

    Un vecchio aedo è prossimo alla fine. Riflette sulla sua esistenza, ripercorre le storie che ha raccontato. Durante la notte, nell’attesa dell’alba e della morte, gli appaiono delle ombre. A voi scoprire chi è.

    NB
    Spero non me ne vogliate per il parassitismo. Spero comprendiate che un “nessuno” come me ha ben pochi mezzi e deve necessariamente ricorrere anche a questi. Perdonate.

  2. M.G.Migliorini

    Come sempre Manfredi è superbo nel rappresentare eventi e ambientazioni storiche Impeccabili e insieme vivi. Come dice il suo Odisseo a volte il tempo sparisce e rimane solo lo spazio, in cui rivivono personaggi eroi-uomini come noi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...