Bagnasco, Pedofilia e Stampa Italiana

Il TG2 oggi trasmette un servizio sulle perquisizioni che la magistratura belga ha ordinato nei confronti dell’arcivescovado di Mechelen nell’ambito delle indagini sulla pedofilia.

L’intervento è stato certamente duro: alcuni vescovi sono stati trattenuti ed interrogati per lunghe.

La perquisizione ha visto anche l’apertura di una o forse due tombe per verificare alcuni indizi.

Queste le parole di oggi del cardinal Bagnasco al TG2:  Il fatto è inaudito e molto grave al di là della condanna di tutto ciò che riguarda la pedofilia, però questa irruzione e questo sequestro dei vescovi per nove ore, son mica dei bambini no? Senza mangiare e senza bere… Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti di antica esperienza.

Se non ci fosse trattasse di cose serie, l’uscita del cardinal Bagnasco di oggi sarebbe quasi grottesca.

Vediamo come la nostra informazione riposrta la notizia

Questo l’articolo di Repubblica, in realtà piuttosto fedele, al quale però è stata tolta ( censura o opportunismo ? ) proprio le parole son mica dei bambini, no?

Il Corriere della Sera fa la stessa cosa online nel suo articolo

Rainews24 mette anche la frase vergognosa, anche se titola con il confronto col comunismo

L‘Ansa non dice una parola in merito

Il TG1 come era facilmente pronosticabile ha messo il punto dopo la parola bere tralasciando il son mica dei bambini, no?

Anche il sito di news Corrispondenti.net fa la stessa cosa

L’Unità si limita a riportare le parole così come sono, senza avere il coraggio di un commento.

Su Il Riformista non ho trovato nulla, neanche un riferimento. Sarà colpa mia…

Il TgCom riporta tutta la dichiarazione completa, ma cerca di  indirizzare l’opinione del lettore evidenziando in grassetto solo alcune parti, quelle che puntano il dito verso gli inquirenti.

Il sito del canale televisivo La7 ha dovuto fare un doppio sforzo: sia nell’articolo che nel servizio del telegiornale, non si accenna ai bambini.

La mia opinione è che sia vergognoso da parte del cardinal Bagnasco lamentarsi e lasciarsi sfuggire una frase del genere, per di più nell’ambito delle inchieste sulla pedofilia all’interno della Chiesa.

Ancora più vergognoso è però il fatto che nessuno, tranne qualche coraggioso indipendente, faccia notare queste cose.

Se una cosa del genere l’avesse detta un politico si sarebbe accesa una discussione fortissima, che avrebbe portato ad una richiesta di scuse formali alle piccole vittime per le quali Bagnasco dimostra ancora una volta di avere poco rispetto.

“Bagnasco dice che i vescovi non sono dei bambini e non li si può lasciare senza mangiare e senza bere per nove ore”.

Questo sarebbe dovuto essere il titolo di ogni servizio e invece quasi tutti sorvolano e nessuno prende posizione, neanche i cosiddetti partiti di opposizione trovano opportuno fare notare queste cose.

Io piuttosto mi chiedo: ma il cardinal Bagnasco, lui che dice che i vescovi son mica bambini, come pensa che andrebbero trattati questi bambini?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in diritti umani, politica, religione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...