Berlusconi contro Giannini a Ballarò

Oggi sulla rete si rincorrono le polemiche sull’intervento telefonico del premier Berlusconi contro il giornalista di Repubblica Giannini.

Ovviamente se ne parla molto su internet e poco o niente in televisione, eppure le cose sarebbero molto semplici: invece di parlarsi addosso cercando di non fare sentire la voce dell’altro, bisognerebbe adoperarsi per fare conoscere le cose.

Ieri Giannini ha parlato di un Berlusconi che avrebbe difeso la moralità dell’evasione fiscale o almeno di una parte di essa, il ministro Tremonti lo ha smentito e Giannini si è dispiaciuto di non aver portato con sè le stampe dei lanci delle agenzie che parlavano di questo. Alla fine, quando ormai la cosa era in parte caduta essendo passati ad altri argomenti, è arrivata la telefonata di Berlusconi che ha detto senza troppi giri di parola che Giannini era un bugiardo.

Questa la sostanza.

Personalmente sono rimasto sorpreso da tutto ciò perchè ricordavo chiaramente un’intervista, o forse era una conferenza stampa, del premier proprio mentre diceva le stesse cose;  era chiaro che non si poteva scaricare la responsabilità su eventuali distorsioni da parte di giornalisti.

Si parlava delle famose due aliquote fiscali: una del 23% e l’altra del 33% e Berlusconi diceva qualche anno fa:

“Se io lavoro, faccio tanti sacrifici e lo Stato mi chiede il 33% di quello che ho guadagnato, sento che è una richiesta corretta in cambio dei servizi che lo Stato mi dà. Se lo Stato mi chiede il cinquanta e passa per cento, sento che è una richiesta scorretta e mi sento moralmente autorizzato ad evadere per quanto posso questa richiesta dello Stato.”

Giannini, che non è un santo ma uno che fa il suo mestiere, ha ricordato proprio quelle parole (sul video dal minuto 2:20):

“Ho una perplessità, un dubbio che mi fa piacere poter rappresentare al ministro stasera. Noi veniamo da un paio di legislature almeno, dal 2000 in poi, dal 2001 in poi, da una campagna tonituante fatta dal Presidente del Consiglio Berlusconi che ha sempre sostenuto, pubblicamente addirittura, che l’evasione fiscale non solo non era uno scandalo, ma era giusta per certi aspetti. Purtroppo non ho portato con me i ritagli delle agenzie che riportavano queste frasi, però il presidente Berlusconi ha detto più volte che l’evasione fiscale era legittima in questo paese perchè il cittadino era talmente oppresso che era naturale che non pagasse le tasse.”

Infine la telefonata di Berlusconi:

“Buonasera, chiedo scusa, ma francamente certe cose non si riescono a sopportare. Volevo dire che il giornalista di Repubblica Giannini ha menito spudoratamente dicendo che da parte mia c’è stato mai un sostegno circa l’evasione fiscale. Sono il primo contribuente d’Italia, con il mio governo gli introiti a seguito del contrasto all’evasione fiscale, come ha ricordato il ministro Tremonti, sono cresciuti di molto, con questo descreto daremo un altro colpo in avanti. Quindi è menzogna assoluta peoclamare come è stato fatto che io avrei in qualche modo giustificato e sostenuto l’evasione fiscale. “

Poi, dopo aver bollato come falsi alcuni sondaggi ed aver citato quelli che a suo parere sono i dati corretti, conclude:

“Tanto vi dovevo perchè non posso accettare che in una televisione di stato si dicano queste menzogne. Buonasera e buona continuazione.”

Ora il mio commento è molto semplice: personalmente ho le mie opionini e non mi interessa cercare di convincere nessuno.

Secondo me è naturale che ognuno tiri l’acqua al proprio mulino, è il gioco delle parti e non ci si deve appellare alla cosiddetta morale.  Le regole e le leggi esistono proprio perchè la morale è una concetto astratto, altrimenti saremmo tutti buoni e andremmo tutti d’accordo.

Quello che va fatto, o meglio andrebbe fatto, è riportare le cose così come sono accadute e poi ognuno si spera possa giudicare di persona.

Anche questa volta nonostante le riprese filmate evidenti, il fatto che il Presidente del Consiglio abbia detto una balla in televisione smentendo se stesso, è passato inosservato a livello politico.

Ricordo per analogia che il sexgate americano che portò alla discussione sulla legittimità o meno di Bill Clinton a mantenere la carica di Presidente degli Stati Uniti, non era basato su ciò che era accaduto tra Clinton e la Lewinsky, ma tutto è girato attorno al fatto che Clinton giurò in televisione a tutti gli americani che lui non aveva fatto nulla con quella ragazza.

Fu la smentita delle sue affermazioni a portare al sexgate e non il problema etico-morale del tradimento della moglie.

Fu il fatto che una tale carica pubblica avesse mentito in diretta televisiva al proprio popolo affermando con decisione cose che poi so sono rivelate false, nonostante l’argomento potesse far sorridere, che lo delegittimava.

Da noi queste cose non succedono, anzi il nostro Partito Democratico che tanto si è richiamato alla democrazia americana si guarda bene dal prendere posizione.

Semmai una qualche battuta all’interno di un’intervista che parla d’altro, neanche quando le cose sono palesi il PD prende posizione.

Il nocciolo della questione non è se Berlusconi aveva ragione a dire che un certo tipo di evasione è moralmente giustificabile o meno, il nocciolo della questione è se è vero che lui ha detto quelle cose.

Non è un problema politico, è un problema di verità.  I casi possono essere solo due: o Berlusconi non le ha mai dette e allora a ragione nel dare del bugiardo a Giannini, oppure le ha dette e allora il bugiardo è proprio Berlusconi che ha smentito.

E se un giornalista viene smascherato e si dimostra un bugiardo, poco male: non lo si ascolta e non si compera più il giornale per cui scrive, ma se a dimostrarsi bugiardo invece è un Presidente del Consiglio che si fa?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in pensieri, politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...