Una Cosa Divertente Che Non Farò Mai Più – David Foster Wallace

Se fossi in grado di esprimere i miei pensieri in maniera esauriente avrei scritto le stesse cose.

La rappresentazione che Wallace dà della crociera extra-lusso corrisponde in maniera abbastanza precisa a quanto cerco di dire nelle discussioni tra amici.

Wallace ascolta i compagni di avventura ed evidenzia che nessuno dice di essere lì semplicemente per godersi una crociera extra-lusso, sono lì perché sono stressati, perché hanno fatto un voto, perché “costretti” dai figli…

Un po’ come le ragazze che si mettono a ballare sui tavoli “perché sul pavimento non c’è spazio” oppure quello che ha solo vestiti di marca “perché mi interessa avere solo roba di qualità, la griffe non è importante, potrebbero anche essere abiti anonimi” oppure chi si compra il suv “perché quando hai un bimbo piccolo devi portarti dietro un sacco di cose e una macchina capiente è più comoda. Sai…il passeggino, un cambio almeno, se ha sete, se ha fame,se piove…”.

Le azioni vanno in una certa direzione, le parole invece sembrano sempre più rivolte a giustificare le azioni appena intraprese.

Wallace smaschera questo mondo pieno di ipocrisia e nello stesso momento si rende conto che alla gente non frega niente di raccontare balle agli altri né tantomeno prendersi raccontarle a se stessa.

Funziona così non è un problema, tanto fanno tutti uguale.

Questa consapevolezza lo proietta in uno stato di disperazione dal quale si esce solamente conformandosi al resto della gente.

In pratica non c’è via di uscita, bisogna fare buon viso a cattivo gioco e cercare di non fare caso a nessuna di queste contraddizioni che imperano nella vita quotidiana di ognuno di noi.

Infatti lui stesso cerca di cambiare punto di osservazione allontanandosi dalla scena che lo include e dopo pochi giorni di crociera si accorge che molte piccole cose banali in partenza, cominciano a dare fastidio anche a lui: se il servizio in camera ritarda 15 minuti, se c’è una piccola macchia che non dovrebbe esserci, ecc.

Immaginarsi Wallace tendere agguati alla donna delle pulizie per capire come faccia ogni volta a sapere il momento giusto per riordinare la sua cabina è un puro divertimento e può sembrare grottesco, ma alla fine del libro questa cosa non è più così inverosimile.

La tanto deprimente ( per lui ) bella vita promessa dall’organizzazione ad un certo momento diventa insignificante al cospetto di quella che immagina possano vivere i passeggeri di un’altra meganave che attracca a fianco della sua.

Capisce che un sentimento quasi di rabbia, che poi è solamente pura invidia mascherata, lo coglie in quei momenti perché tutto è costruito apposta per questo scopo.

Soddisfare il cliente al cento per cento, ma nello stesso tempo fargli pensare che il tempo sia stato troppo poco per trovare la completa realizzazione di se stesso nel vizio.

Wallace è grandissimo quando descrive i dettagli di una situazione attraverso i suoni, i colori, gli odori e l’immaginazione pura.

E’ cattivo e spietato nei confronti delle cose che non gli piacciono e diventa curioso come un bambino per le cose più strane.

La sua fantasia è fuori dal normale al punto che i suoi esempi e le analogie che utilizza nei suoi racconti sembrano tanto ovvie per quanto sono originali.

Leggere Wallace ti fa venire voglia di scrivere qualcosa, anche se già mentre pensi questo sai che poi non sarai soddisfatto di quello che leggerai.

Annunci

2 commenti

Archiviato in libri, recensioni libri

2 risposte a “Una Cosa Divertente Che Non Farò Mai Più – David Foster Wallace

  1. Pingback: Letture Marzo 2010 « ENTUSIASMI…repressi e non…

  2. sì, hai ragione, è lo stesso per me. ho amato ed amo da pazzi questo libro. mi fa un sacco riflettere. wallace è un mago nel farci entrare nella giusta atmosfera e nel suo intimo disagio, che è poi anche il nostro, di disagio: se lo amiamo tanto vuol dire che un pò siamo dei disadattatati come lui… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...