Gianfranco Fini: Il Migliore o Il Peggiore?

In questo ultimo periodo si tende ad elogiare Gianfranco Fini per le posizioni che ogni tanto assume in contrasto alle decisioni di Berlusconi.

Vero è che con l’attuale opposizione basta poco per fare un figurone davanti a quella parte di cittadini delusi dalla politica del governo.

Sono  storia di oggi le dichiarazioni di Bersani che dice sull’approvazione del cosiddetto processo breve da parte del Senato: “Alla Camera lotteremo con forza contro il ddl” e poi “Nel passaggio a Montecitorio saranno più chiari gli effetti della legge e questo spero potrà favorire una riflessione per la maggioranza”.  Insomma come sempre una botta di qua e una di là, per dire sì qualcosa, ma senza disturbare troppo che non si sa mai, in attesa di schierarsi con più forza contro ciò che dichiarerà Di Pietro…

La parte dell’oppositore finisce per farla Fini, il quale si becca gli elogi dei delusi e porta acqua al proprio mulino.

E’ infatti l’unico che ogni tanto mette in qualche difficoltà Berlusconi, l’unico che riesce con le sue parole e le sue dichiarazioni, a fare cambiare l’agenda del premier e a costringerlo a colloqui non programmati.

In questo Fini è un passo avanti rispetto a tutti agli altri, giudici compresi… Mi pare però che Fini faccia una figura migliore di quella che si merita.

In fondo il buon Gianfranco parla e lancia ammonimenti.  Lo fa da persona corretta, dicendo in pubblico le stesse cose che ripete in privato, lo abbiamo visto e sentito in qualche ripresa rubacchiata qua e là.

La mia impressione però, è che faccia tutto questo per mantenere in vita la propria figura politica ed evitare la fine di tale Bertinotti Fausto il quale, dopo il suo periodo di Presidenza della Camera, si ritrovò con una immagine politica molto sbiadita per sparire completamente dalla scena pubblica dopo la “trombata” delle ultime elezioni.

L’impressione è che conti molto rimanere al centro dell’attenzione, non farsi dimenticare da chi poi dovrà votare la volta successiva.

Fini dicevo, si prende gli elogi e sembra parlare contro Berlusconi, ma in realtà alla resa dei conti i suoi non votano mai contro le decisioni del governo.

Allora a me sembra tutta propaganda finalizzata a mantenere viva l’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti della propria parte, che altrimenti verrebbe soffocata da Berlusconi e soci, e contemporaneamente togliere spazio a quella povera e vergognosa maniera di fare opposizione che il binomio Bersani-D’Alema stanno mettendo in mostra.

Bisognerebbe parlare anche del caso Puglia, con la questione Vendola e le primarie, che sta mettendo a terra tutto il partito democratico, ancora una volta costretto ad appoggiare una figura esterna seppur valida come la Bonino…

Fu vera gloria? diceva il poeta.  Fini merita davvero questi apprezzamenti?

In fondo è l’unico che con una presa di posizione ferma,  dura e decisa, come piace a quelli della Lega, potrebbe bloccare qualche iniziativa di berlusconiane intenzioni.

Invece alla resa dei conti vota sempre allineandosi con tutti gli altri, lui che è uno dei pochi a poter  influire sulle decisioni del premier.  Forse è il peggiore di tutti.

Annunci

2 commenti

Archiviato in politica

2 risposte a “Gianfranco Fini: Il Migliore o Il Peggiore?

  1. Pingback: Gianfranco Fini: Il Migliore o Il Peggiore? « ENTUSIASMI…repressi …

  2. Pingback: Fini – Berlusconi: Scontro Finale? « ENTUSIASMI…repressi e non…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...