Anobii su Il Fatto Quotidiano del 3 gennaio 2010

Oggi 3 gennaio scarico la mia copia in pdf del giornale a cui sono abbonato e cosa ti trovo a pagina 14?

Un bell’articolo di Nivola Lagioia che parla di Anobii, il social network letterario che permette in maniera del tutto gratuita ad ogni utente che si voglia registrare, di crearsi la propria libreria virtuale online e soprattutto di gestirla e tenerla aggiornata con pochissimo sforzo.

Le funzionalità ben descritte ed elogiate dal giornalista del Fatto sono in primis la possibilità di inserire la propria recensione per ogni libro mettendo anche un voto da 1 a 4.

Un esempio di come la cultura si stia diffondendo “dal basso”, cioè attraverso coloro i quali in prima persona investono tempo e denaro in qualcosa che li appassiona.

Meglio leggere i pareri e cercare consigli di lettura in questo modo, dando ascolto alla  marea di persone che mettono a disposizione le proprie esperienze e le proprie idee, piuttosto che ascoltare quegli intellettuali che vogliono restare distaccati da tutto, i “soloni” li chiama Lagioia, per non mescolarsi con la plebe.

Il buon giornalista ha capito che sempre più spesso noi lettori cerchiamo il parere puro, semplice e disinteressato di qualcuno che ci assomigli e che semplicemente ci dica se un libro gli è piaciuto e perchè, quali sono state le sensazioni durante la lettura e cose così.

La critica intellettule fatta con i paroloni è tante volte troppo distante da ciò che servirebbe a molti per prendere in mano un buon libro.

Basta quardare al successo che ottiene Roberto Saviano nelle sue trasmissioni quando semplicemente elenca una serie di autori e spiega perchè meritano di essere letti.

Ma Anobii non si limita certo solo a questo.

Grazie alla sezione forum , è ormai diventata una community che fa incontrare direi settimanalmente moltissime persone sparse in tutta Italia.

Sono già 2 i raduni nazionali che hanno avuto luogo, uno a Roma nel 2008 e l’altro a Bologna nella primavera del 2009, oltre a tutti i ritrovi locali che ormai sono diventati appuntamenti fissi.

Proprio ieri ero a Venezia per partecipare ad uno di questi incontri.

La bellezza di questi ritrovi è il clima del tutto informale, nel quale la passione per la lettura è il pretesto per incontrare e conoscere gente nuova che coltiva la stessa passione.

Bravo Nicola Lagioia!

Annunci

3 commenti

Archiviato in libri, pensieri, vita

3 risposte a “Anobii su Il Fatto Quotidiano del 3 gennaio 2010

  1. francoa

    …be’, prima di essere un giornalista, Nicola Lagioia è uno scrittore. Pure niente male. Mai sentito parlare di “Riportando tutto a casa”?
    Viva aNobii…

  2. ferdori

    Il titolo lo conoscevo, non l’autore.
    Già messo in wish list 🙂

  3. Pingback: Notizie dai blog su Le recensioni su aNobii: la recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...