Guida Galattica per Autostoppisti – Douglas Adams

La saga scritta da Douglas Adams è composta da questi cinque libri:  1-Guida galattica per autostoppisti 2-Ristorante al termine dell’universo 3-La vita, l’universo e tutto quanto 4-Addio, e grazie per tutto il pesce 5-Praticamente innocuo.

Ho letto questi cinque libri contemporaneamente ad altri decisamente più impegnativi e la loro leggerezza, se così si può dire, mi ha soddisfatto abbastanza.

In altri momenti il tutto mi sarebbe forse sembrato un pò troppo banale, ma probabilmente ho proprio azzeccato il momento giusto.

La saga racconta di come il pianeta Terra venga distrutto da una popolazione aliena per fare posto ad un’autostrada interstellare ed è un’insieme di parodie e trovate umoristiche.  Viene in mente il film “Balle spaziali”, ma questo è ancora meglio.

Ci sono passaggi talmente assurdi da richiedere una grande inventiva anche solo per essere immaginati.

Il filo conduttore della saga è dapprima incentrato sulla ricerca di un supercomputer programmato per dare la risposta alla domanda delle domande sulla vita dell’universo.

Quando i protagonisti giungono alla meta, si ritrovano con una risposta che non sono in grado di interpretare e allora tutta la vicenda riprende vita per riuscire a costruire un supermegacomputer che sia in grado di trovare quale sia stata la domanda che ha provocato quella risposta…
Trovate che subito dopo averle lette sembrano ovvie, si susseguono e bastano per invogliare la lettura dei libri successivi.

Il quarto libro della saga, a mio parere, è il meno brillante; rispetto agli altri titoli questo è forse un pò troppo monotono e sicuramente meno imprevedibile.

Negli altri sono presenti tante idee, diverse delle quali così assurde da essere geniali ed è proprio il clima e l’atmosfera che si vengono a creare grazie a queste, che mi hanno fatto appassionare a quest’avventura un pò fuori dai miei generi preferiti.

Un esempio per tutti: ad un certo punto uno dei protagonisti si trova ad interagire, su un pianeta sconosciuto, con due popolazioni primitive.

Una sembra più evoluta, mentre l’altra appare ancora all’età della pietra.

In un primo momento la simpatia si indirizza verso quella più “moderna”, ma un essere superiore avvisa che la civiltà progenitrice della specie umana è tra queste due quella più arretrata.

La civiltà moderna, che basa la propria sopravvivenza su un certo tipo di albero, sembra più evoluta ed insegue il progresso. Per superare il semplice baratto, viene creata una sorta di moneta locale: sono le foglie dell’albero che garantisce la sopravvivenza del popolo.

In breve tempo tutti piantano molti alberi per avere più foglie ed essere più ricchi. Questo porta subito ad avere troppa moneta circolante con conseguente svalutazione e perdita di potere di acquisto.  Il governo allora, per combattere questa svalutazione, decide di abbattere buona parte degli alberi in modo da avere meno moneta circolante. Vengono però abbattuti troppi alberi e siccome essi costituivano il bene primario della specie, in breve tempo la popolazione si estingue…

Il protagonista, nel frattempo, avvisato del ruolo fondamentale per la specie umana dell’altra popolazione, decide di fare qualcosa per accelerarne l’evoluzione.

Cerca quindi di stimolarne l’intelligenza insegnando loro a giocare a scarabeo…inutilmente.

La saga è costellata di situazioni paradossali tipo queste.

Mi ripeto e ribadisco che questo tipo di lettura non è affatto il mio genere preferito, ma affrontato nel momento giusto può essere davvero piacevole.

Annunci

1 Commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Una risposta a “Guida Galattica per Autostoppisti – Douglas Adams

  1. Pingback: Notizie dai blog su Douglas Adams completa la Guida Galattica dalla tomba, grazie al padre di Artemis Fowl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...