Il Mugnaio Urlante – Arto Paasilinna

Bello questo romanzo di Paalisinna.  Mi era stato consigliato dopo la lettura di “Piccoli suicidi tra amici” e devo dire che è stata un’ottima segnalazione.

Sono presenti molti aspetti tipici delle fiabe e delle leggende dei paesi scandinavi, con i cattivi che in realtà dovrebbero essere i buoni e viceversa.

A fine lettura la prima cosa che mi è venuta in mente è stata l’analogia con alcuni brani musicali, uno su tutti “Bohemian rapsody” dei Queen.

Questo libro presenta situazioni diverse legate a paesaggi e contesti differenti tra loro; ciò si riflette in un diverso ritmo di lettura, più lento e sommesso quando ci si trova all’interno del manicomio, più imponente e deciso quando Gunnar dà in escandescenza, più sobrio e pacato quando la situazione è tranquilla e si fanno progetti per il futuro. Come dicevo, sembra di ascoltare un brano musicale con diversi cambi di ritmo e tonalità, non è mai monotono e le parti lente hanno il doppio scopo di far riprendere fiato e contemporaneamente preparare l’ascoltatore, nel nostro caso il lettore, all’inevitabile progressione che certamente sta per arrivare.

Buona parte del romanzo, quella centrale, è un richiamo all’avventura che ricorda le storie del Grande Nord di Jack London oppure il tentativo di sopravvivere di Alexander Supetramp nel più recente Into the Wild, due punti fermi nella mia immaginazione.

L’accurata descrizione di come Gunnar, dopo la fuga nella foresta, si organizza per la sopravvivenza è interessantissima e solamente tutti i trucchi e le accortezze che vengono descritte valgono per me il tempo dedicato al libro.

Il resto, con gli aspetti romantici, quelli sociali e l’amicizia tra “perseguitati”, viene trattato bene senza essere né troppo sdolcinato e nemmeno troppo tirato via.

Il finale un pò fantastico e fiabesco tipico delle leggende del Nord-Europa con gli animali che diventano protagonisti assieme alla natura selvaggia, mi è piaciuto e mi è sembrato un ottimo modo per evitare conclusioni banali tipiche magari di certi film del momento.

Il più bel libro di Arto Paasilinna a detta di molti… ma come accettare tutto ciò che viene detto?

Provare per credere e quindi vediamo di trovare il modo e il tempo di leggere altri suoi scritti.

“L’anno della lepre”,  “Il bosco delle volpi”, “Il migliore amico dell’orso” sembrano titoli che ricordano il nostro Mauro Corona e quindi promettono bene.

Ok dunque, troveremo il tempo per tutto.

About these ads

1 commento

Archiviato in libri, recensioni libri

Una risposta a “Il Mugnaio Urlante – Arto Paasilinna

  1. Pingback: Letture Dicembre 2009 « ENTUSIASMI…repressi e non…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...